Dopo anni di silenzio e di assenza dai nostri giardini, fra il 2000 e il 2007, grazie al lavoro di Rita Oliva, appassionata di rose e di storia, molte nostre “vecchie glorie”, sono tornate a mostrare boccioli e corolle.
Molti giardinieri hanno ormai imparato a conoscere, altri a riconoscere, le caratteristiche di forza e resistenza, la loro volontà di fiorire all’infinito, i colori teneri e accesi e quei profumi antichi che ricordano il sole della nostra Riviera.
Fra loro ci sono cespugli di ogni taglia, dalle deliziose ‘miniature’ di Quinto Mansuino, alla prosperosa ‘Gloria di Roma’ di Domenico Aicardi e rampicanti che crescono in modo vertiginoso come ‘Montecito’ di Francesco Fenzi, un italiano, che come spesso accade, ha ricevuto onori e gloria al di là dei confini.
Nell’elenco è presente anche qualche inedita che , con la voglia di proseguire la strada tracciata dalla Signora Oliva, abbiamo recuperato in giardini e collezioni private.

Visualizzazione 1-12 di 46 risultati