David Austin iniziò ad ibridare rose intorno alla metà del XX secolo. Uomo di grande creatività e fiuto commerciale, è riuscito ad abbinare forme, profumi e colori delle rose antiche, alla rifiorenza delle rose moderne.
Dal primo incrocio fra la gallica ‘Belle Isis’ e la floribunda ‘Dainty Maid’, nasce la magnifica, seppur non rifiorente, ‘Constance Spry ’. Seguiranno le prime rifiorenti che battezzerà con i nomi dei personaggi dei ‘Racconti di Canterbury’.
Nei primi anni ’80, raggiunto il successo internazionale, Austin, iniziò a brevettare le sue ‘English Roses’ (Rose Inglesi).
Grazie ad una ricerca scrupolosa della qualità, oggi, questo gruppo, può vantare un’ottima salute e una buona predisposizione a ripetere le fioriture.
Gli arbusti sono morbidi e aggraziati, le corolle romantiche e stracolme di petali, i colori racchiudono, senza eccezioni, tutte le sfumature del giallo e dei rosa. Pochi i rossi e le forme rampicanti.
Le profumazioni dolci, speziate o fruttate, sono ottime.

Visualizzazione 1-12 di 43 risultati