Un meraviglioso gruppo di rose solo di recente riconosciuto come ‘Classe’ dall’American Rose Society’.
Discendono da due rose selvatiche con caratteristiche piuttosto simili fra loro, la R. Macrocarpa scoperta nel 1882 dallo scozzese Sir George Watt, nell’India nord-orientale e la R. Gigantea trovata nel Mynmar settentrionale nel 1888, da un nobile inglese con la passione della botanica, Sir Henry Collett.
Responsabili di una vera e propria rivoluzione nella storia dell’ibridazione delle rose che dal loro apparire in poi non sarà più la stessa.
Drappeggiano gli alberi anche i più maestosi disegnandoli con eleganti boccioli appuntiti che all’apertura mostrano corolle enormi e morbide come seta.
Hanno foglie grandi, sempreverdi, lucide e appuntite. In autunno si vestono di bacche gialle o rosse, grandi come piccole mele selvatiche.
Il fogliame di forma lanceolata ha un colore verde chiaro in armonioso contrasto con il rosso dei nuovi getti.
Sane e longeve, richiedono poche cure e potature leggere.
Molto più resistenti alle basse temperature di quel che non si pensi.

Visualizzazione 1-12 di 25 risultati